NATworking

Hai mai sognato di poter lavorare o studiare immerso nella natura?

NATworking è la prima rete di spazi dedicati al lavoro e allo studio in ambienti naturali, per stimolare la creatività e ritrovare la concentrazione, lontani dal caos e dall’inquinamento delle nostre città. Un network attivo di promozione sociale e sviluppo locale che incentiva il turismo dolce e la fruizione del patrimonio inesplorato.

Una piattaforma digitale che metterà in rete realtà del territorio con persone interessate a migliorare le proprie condizioni di vita, lavorando e studiando in ambienti di qualità, con la possibilità di concedersi anche del tempo libero per riscoprire il patrimonio naturale insieme alle comunità locali, arricchendo le relazioni individuali.

NATworking

2021: il progetto NATworking è ufficialmente iniziato!

Stiamo lavorando dietro le quinte con le realtà del territorio per costruire un sistema di offerta che possa soddisfare le esigenze di tutti coloro vogliano sperimentare la possibilità di lavorare e studiare nella natura.
Spazi di qualità, ambienti sani, eventi culturali e sportivi per esplorare il territorio, corsi online e servizi di ascolto per non sentirsi soli. Nascerà presto una community di persone in rete che vogliono sperimentare stili di vita più sostenibili e cambiare il proprio modo di lavorare da remoto e studiare!

#savethedate

NATworking

Tutto quello di cui hai bisogno per cambiare

Una rete di spazi dove lavorare in ambienti di qualità, promuovendo lo sviluppo locale delle aree extra-urbane.

Studenti, liberi professionisti e smart worker potranno scegliere di stare in luoghi inconsueti fuori dalle città, capaci di ispirare e dare nuovi stimoli; luoghi in cui la cura per lo spazio di lavoro incontra una dote ormai rara delle città: qualità di aria, ambiente, cibo.

Una community che sceglie di cambiare il proprio modo di lavorare; che cresce insieme, si confronta e collabora. Come si può stare in un solo posto quando c’è così tanto da vedere e sperimentare?

Lavorando negli spazi della rete ci saranno occasioni per scambiare esperienze ed esplorare nuovi territori a due passi dalle città, in modo sostenibile.

Un percorso di prevenzione contro lo stress-lavoro-correlato per recuperare un rapporto di equilibrio tra tempo impegnato nel lavoro e dedicato a sé stessi . L’agilità lavorativa e l’ibridazione tra tempo lavorativo e tempo libero, contribuiscono ad aumentare produttività, benessere e felicità dell’individuo. Abbiamo tutti diritto a vivere e condividere tempo libero di qualità!

Lavorare in uno spazio semplice, comodo e accessibile, ma lontano dai rumori della città

Sempre più persone oggi hanno la possibilità di lavorare e studiare da remotodigital nomadism, smart working, MOOC e DAD. Sempre più professioni si possono esercitare da qualsiasi luogo, a patto di avere a disposizione un pc e una connessione internet. Come sperimentato da molti però, non sempre tale possibilità è sinonimo di una migliore qualità della vita. Non va infatti sottovalutata l’importanza dall’ambiente lavorativo e degli spazi messi a disposizione per lo studio.

Hai mai sentito parlare di diritto di non invasione del tempo libero?

Capitalismo cognitivo, flessibilità, mobilità e bornout. Assenza di spazi adeguati ad accogliere tutta la popolazione  e  grandi aree  del nostro paese che si stanno spopolando per mancanza di infrastrutture. NATworking propone una soluzione. Lavorando tutta la vita in ambienti di scarsa qualità, spesso ci dimentichiamo che non viviamo per lavorare ma lavoriamo per vivere; ed è proprio dalle giovani generazioni che vogliamo ripartire per educare a sani valori di equilibrio e di qualità del nostro tempo. Il progetto promuove il diritto alla salute attraverso percorsi e iniziative per prevenire situazioni di stress-lavoro-correlato, che può comportare depressione, solitudine e disfunzioni alimentari.

Spazi sottoutilizzati e spopolamento, carenza di servizi, digital divide e pendolarismo

Le soluzioni per colmare queste “assenze” sono scritte nei territori, spaventosamente ricchi di risorse ambientali e culturali. Energie da riconoscere, attivare e valorizzare, a partire da strutture ricettive, amministrazioni pubbliche ed enti che vogliono adattarsi al cambiamentoLuoghi e spazi che sono stati protagonisti di un progressivo abbandono e che oggi rappresentano un capitale fondamentale per il rilancio del paese .

 

Come nasce un’idea

Nel novembre 2019, prima la pandemia facesse sperimentare lo smart working a milioni di italiani, sognavamo di scappare dalle città continuando a fare il nostro lavoro

Team

NATworking
NATworking è un progetto di NATworking APS e Associazione
Dislivelli in collaborazione con Cooperativa NEMOAlle Ortiche APS.
dislivelli.eu
Cooperativa NEMO
Alle Ortiche APS
Compagnia di San Paolo
Fondazione Carige
NATworking è tra i vincitori della call for ideas Mind Club di aprile 2020, con il titolo Eco-Working Network, e tra i progetti selezionati dal bando GxG – Giovani per Giovani di Fondazione Compagnia di San Paolo Fondazione Carige.

Vuoi saperne di più?

Stiamo lavorando per avviare il progetto NATworking. Vogliamo essere certi che tu possa prendere parte a questa avventura: lasciaci la tua mail e ti racconteremo come partecipare.

Sei pronto ad entrare nella community?

NATworking